TRIESTE

Domenica 15 Aprile 2018

DAL CASTELLO DI DUINO
ALLA RISIERA DI SAN SABBA

PROGRAMMA
Incontro con la nostra accompagnatrice presso il casello autostradale di Vicenza Est e partenza per Il Castello di Duino.

Arroccato su uno sperone carsico a picco sul mare, con un panorama mozzafiato su tutto il golfo di Trieste, il castello di Duino è un’affascinante meta turistica: la sua bellezza è accresciuta anche da quell’atmosfera calda e gioiosa che la presenza dei proprietari, i componenti la nobile famiglia dei principi della Torre e Tasso (Thurn und Taxis), conferisce alla storica dimora, rendendola viva, lontana dalla fredda austerità “museale”.

Il grande parco (dove si possono ammirare distese multicolori di fiori di ogni specie che creano pittoreschi e suggestivi giochi cromatici nella classica vegetazione mediterranea), è impreziosito dai suoi viali romantici, pieni di statue e reperti archeologici, dalle terrazze e dagli spalti aperti sull’immensità del mare. Più di 18 sale del castello sono visitabili e ricche di preziose testimonianze sulla storia della famiglia dei Principi della Torre e Tasso.

Da vedere la scala del Palladio, capolavoro di architettura, e il pianoforte del 1810 (suonato da Listz). Dai bastioni a picco sul mare e dalla torre trecentesca si può godere di un suggestivo panorama.In passato il castello di Duino ha ospitato grandi artisti come Strauss, Liszt, D’Annunzio, Twain e Rilke: proprio al grande poeta praghese è intitolata la spettacolare passeggiata panoramica di circa 2 Km che, a picco sul mare, porta fino alla baia di Sistiana.

Pranzo libero

Proseguimento in pullman per la visita del centro storico di Trieste: giro città nel Borgo Teresiano, le Rive e Piazza Unità d’Italia fino al porto nuovo. Visita del Teatro Romano, sosta al caffè “Tommaseo” in stile viennese, aperto nel 1830 è il più antico caffè di Trieste e venne così chiamato in onore dello scrittore dalmata.

Termineremo la nostra gita con la visita della Risiera di San Sabba.

Stabilimento per la lavorazione del riso edificato a partire dal1898, venne utilizzata dopo 1’8 settembre 1943 dall’occupatore nazista come campo di prigionia, e destinato in seguito allo smistamento dei deportati diretti in Germania e Polonia, al deposito dei beni razziati e alla detenzione ed eliminazione di ostaggi, partigiani, detenuti politici ed ebrei. Il 4 aprile 1944 venne messo in funzione anche un forno crematorio.

Nel1965 la Risiera di San Sabba fu dichiarata Monumento Nazionale con decreto del Presidente della Repubblica.

Il Civico Museo della Risiera di San Sabba (inaugurato nel 1975) e l’adiacente percorso fotografico-documentario della mostra storica (realizzata a cura di Elio Apih nel 1982 ed ampliata nel 1998) illustrano, attraverso riproduzioni di documenti e testimonianze di vario tipo, la storia della Risiera, ricostruendo al contempo un quadro delle vicende storiche, politiche e militari dell’intera regione durante la prima metà del Novecento.

Grazie ad alcune importanti donazioni, dal 27 gennaio 2002, Giorno della Memoria, il Museo ha mutato la sua originale connotazione didattica ed è divenuto anch’esso a tutti gli effetti un luogo di conservazione della memoria, ove si espongono testimonianze tangibili e dirette della sofferenza e della tragedia umana.

Rientro in serata a Vicenza.

Quota a persona € 85,00

(minimo 16 partecipanti)

La quota include:
Viaggio in pullman da Vicenza a/r;
Guida turistica per l’intera giornata;
Entrata al Castello di Duino;
Entrata alla Risiera di San Sabba;
Giro citta’;
Accompagnatrice dell’Agenzia I Viaggi di Monika

La quota non include:
Pranzo;
Tutto ciò non indicato alla voce “La quota include”.

TUTTI I NOSTRI VIAGGI
2018-04-17T18:32:11+00:00